#SalviamoFratelloLupo

#SalviamoFratelloLupo

Il lupo gode di “cattiva stampa” sulla base, purtroppo, di dicerie che non hanno alcun fondamento reale o scientifico. E oggi si rischia di vanificare gli sforzi fatti negli ultimi decenni per tutelare questo mammifero così prezioso per la biodiversità delle nostre montagne. Nel Piano di conservazione e gestione del lupo in Italia, all’esame della Conferenza Stato Regioni, c’è infatti l’ipotesi di un abbattimento selettivo di lupi nelle zone dove il conflitto con le attività umane, soprattutto la pastorizia, è più problematico.

È in questo contesto che abbiamo realizzato per il Parco nazionale della Majella la campagna di comunicazione #SalviamoFratelloLupo, nella quale abbiamo immaginato il nostro amico a quattro zampe spingersi a chiedere udienza all’unica personalità che sembra realmente interessata alle sorti del pianeta e di tutte le specie viventi: Papa Francesco.

Si tratta di una campagna social con dei fotomontaggi che ritraevano lupi nelle vicinanze di Piazza San Pietro e delle vignette per smontare ad una ad una le favole che da tempo connotano la reputazione negativa del lupo. Ci siamo anche occupati dell’ufficio stampa e della media relation.

Rassegna stampa

Un branco di lupi a San Pietro: la campagna social del Parco della Majella. Gallery su Corriere.it

Lupi in Vaticano: è la campagna #salviamofratellolupo. Gallery su Repubblica.it

#Salviamofratellolupo, il Parco della Majella porta i lupi in Vaticano. “Basta falsi miti, è una specie da proteggere”. Articolo e gallery su HuffingtonPost.it

Un branco di lupi a piazza San Pietro? Gallery su Nationalgeographic.it

Aggrediscono l’uomo e le pecore, tutti i falsi miti del lupo. Al via #salviamofratellolupo. Articolo e gallery su LaStampa.it

Guarda l’intervista a Franco Iezzi, presidente del Parco della Majella, andata in onda nel TgR Abruzzo del 23 giugno 2016, edizione delle 19.30.

 

 

Lascia un Commento

*Name

e-Mail * (will not be published)

Sito web